TAGBAU
TAGBAU

Gli ultimi Vespucci. Il crepuscolo di una famiglia fiorentina nell’Ottocento.

Italo Baldini, Wien: Hollitzer Verlag, 2015 (La Toscana navigatrice 1), 648 S., 17,5 x 24,5 cm, testo in italiano, copertina rigida

ISBN 978-3-99012-237-2 (hbk) € 49,90
ISBN 978-3-99012-239-6 (epub) € 44,99
ISBN 978-3-99012-238-9 (pdf) € 44,99


La storia inedita dell’ultima generazione dei Vespucci, la famiglia fiorentina del celebre navigatore Amerigo († 1512), si svolge nell’arco di tutto il XIX secolo. Le appassionanti vicende dei vari membri si possono ricostruire grazie al ritrovamento del ricco carteggio familiare e alle notizie desunte dalla stampa dell’epoca, europei e soprattutto americani.
Fra i figli di Cesare Vincenzo Vespucci († 1838) spicca la primogenita Elena (1804–1866), appassionata viaggiatrice, dal temperamento combattivo e anticonformista, dai molti amanti, e con un segreto: una figlia naturale. Sfuggendo al suo passato ella, sotto il nome di contessa America Vespucci, ha modo di conoscere, frequentare e farsi amica di politici, diplomatici, nobili e artisti – dal Presidente degli Stati Uniti Martin van Buren ad Arthur Wellesley secondo duca di Wellington, dal conte d’Orsay alla contessa Apponyi, da Mercedes de Merlin a James Gordon Bennett senior, solo per citarne alcuni. Sullo sfondo degli eventi che hanno cambiato profondamente l’Italia, l’Europa e il mondo intero, Elena, nonostante la sua assenza venticinquennale da Firenze, fu rispettata da tutti i parenti e mantenne unita l’ultima generazione dei Vespucci.
Come un controcanto in tono minore rispetto agli ‘acuti’ di Elena, l’avvincente saga familiare è arricchita dalle vicissitudini delle altre sorelle – Giovanna, Elisa, Teresa, Ameriga – e di Amerigo, ultimo maschio della casata del nome prestigioso, la quale s’avvia verso un lento declino che ci porta a Montefioralle di Greve in Chianti dove, il 7 dicembre 1875, si spegne nella sua casa Amerigo di Cesare Vespucci, patrizio fiorentino.

 

 

Recensione sulla testata online de "Il Gazzettino del Chianti e delle colline fiorentine".

 

Sommario

  • Editoriale
  • Prefazione
  • Ringraziamenti
  • La morte di Amerigo Cesare Vespucci
  • La famiglia Vespucci all’inizio dell’Ottocento
  • Elena Vespucci dal 1804 al 1834
  • L’addio a Firenze di Elena Vespucci. Primo soggiorno europeo (1834–1838)
  • Elena Vespucci in Brasile (16 maggio – 10 ottobre 1838)
  • La famiglia dopo la morte di Cesare Vincenzo Vespucci (1838–1841)
  • Primo soggiorno negli U.S.A. di Elena Vespucci (28 novembre 1838 – 12 maggio 1840)
  • Secondo soggiorno europeo di Elena Vespucci (23 maggio 1840 – ottobre 1841)
  • Secondo soggiorno negli U.S.A. di Elena Vespucci (18 novembre 1841 – luglio 1842)
  • Terzo soggiorno europeo di Elena Vespucci (luglio 1842 – 26 giugno 1843)
  • Terzo soggiorno di Elena Vespucci negli U.S.A. (1843–1859) – 1a parte (26 luglio 1843 – 31 dicembre 1845)
  • I Vespucci di Firenze e il caso Lester (1842–1847)
  • La famiglia Vespucci a Firenze e Parigi. Elena negli U.S.A. a Ogdensburg – 2a parte (1 gennaio 1846 – 2 luglio 1859)
  • Rientro di Elena Vespucci in Europa. Nuovo soggiorno in Francia (luglio 1859 – dicembre 1860)
  • Ritorno a Firenze di Elena Vespucci (novembre 1860 – aprile 1862)
  • Processo ad Amerigo Vespucci (maggio 1862 – giugno 1864). Elena Vespucci a Jesi (dicembre 1863 – aprile 1864)
  • Dal luglio 1864 alla morte di Elena Vespucci (21 ottobre 1866)
  • Ameriga Vespucci e Artus Talon (1840–1885)
  • I Vespucci e i Colocci dal 1868 al 1910
  • Epilogo
  • Fonti, bibliografia e sitografia
  • Illustrazioni
  • Indici dei nomi e dei luoghi
  • Biografia dell’autore

zurück
© Hollitzer Wissenschaftsverlag